Sa punta e s’arena

Sa punta e s’arena

Eccoci finalmente al mare! Quest’anno le fanciulle e il selvaggio sembrano avere un debole per la spiaggia di Sa punta e s’arena. Si tratta di una delle spiagge che compongono il lungo litorale di Gonnesa, anche se per noi è praticamente impossibile riconoscere il confine con Plagemesu e Porto Paglia.

I bambini apprezzano particolarmente il piccolo dislivello che conduce in acqua e la possibilità di giocare con le onde, quando il Maestrale, frequente in questo tratto di costa della Sardegna sud occidentale, non è troppo forte. La spiaggia per quanto frequentata non è mai particolarmente affollata e comunque è sufficiente percorrere qualche centinaio di metri per ritrovarsi “soli” anche in pieno agosto.

La sabbia è chiara, a tratti dorata e l’acqua limpida. Quando il sole splende il mare assume una varietà di toni d’azzurro, incanto per gli occhi. Impossibile, inoltre, non farsi conquistare dal panorama o meglio dai panorami. Volgendo lo sguardo a destra si può ammirare Pan di Zucchero, la grande falesia che sembra proteggere la piccola spiaggia di Masua. A sinistra, invece, c’è Porto Paglia con l’antica tonnara, sormontata da un promontorio verde che ricorda le scogliere irlandesi. Il tutto al tramonto si tinge del rosso e dell’arancio del sole che sprofonda nel mare.

La spiaggia è contornata da dune ricche di vegetazione e si raggiunge facilmente dall’ampio parcheggio. Poco distante dalla passerella si trova uno stabilimento balneare attrezzato.

stremamma

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: