Bologna: aperte le iscrizioni ai nidi comunali e convenzionati

A Bologna è tempo di iscrizioni ai nidi comunali e convenzionati. Le domande di iscrizione e trasferimento ai nidi d’infanzia comunali per l’anno educativo 2018-2019 potranno essere presentate da oggi fino al 18 aprile. L’iscrizione deve essere effettuata on line sul portale Scuole On-Line del Comune di Bologna. 

Per poter accedere al portale sono necessarie le credenziali FedERa o
 SPID. Chi non ne fosse ancora in possesso, può trovare tutte le informazioni necessarie sull’apposita pagina.

Open Day

Le famiglie potranno conoscere l’offerta di ciascuna struttura partecipando agli open day. Sarà possibile visitare le strutture comunali e quelle convenzionate, i piccoli gruppi educativi e le sezioni primavera. Il personale presenterà gli spazi e l’organizzazione di ciascuna sruttura. Le educatrici, inoltre, risponderanno alle domande dei genitori.

Incontri per conoscere il bando

I genitori potranno partecipare a incontri organizzati nei quartieri per illustrare il bando. I sei incontri saranno un’occasione per ottenere informazioni sui criteri di accesso ai nidi e di formazione delle graduatorie. Sarà inoltre illustrato il nuovo sistema di convenzioni con i nidi privati.

Nidi convenzionati

Per l’anno educativo 2019-2020 sono 31 i nidi privati convenzionati con il Comune che mettono a disposizione delle famiglie 537 posti applicando rette “calmierate” grazie a un contributo economico del Comune. L’amministrazione fa sapere che il prossimo anno ci saranno a disposizione 27 posti nido convenzionati in più rispetto all’anno educativo in corso. . L’iscrizione ai nidi convenzionati si effettua contattando direttamente il nido scelto, che potrà accogliere le domande fino a concorrenza dei posti messi a disposizione con la convenzione. Le famiglie con ISEE non superiore a 45.000 euro possono richiedere un contributo individuale a parziale copertura della retta, che varia da 100 a 440 euro al mese per bambino. La richiesta di contributi va presentata sul portale Scuole On-Line del Comune di Bologna contestualmente all’iscrizione sul posto calmierato. 

No alle iscrizioni simultanee

Non sono ammesse iscrizioni simultanee al nido comunale e al privato convenzionato. La verifica dell’avvenuta iscrizione al nido privato convenzionato con tariffa calmierata determina la rinuncia alla domanda al nido comunale. In caso di iscrizione simultanea, dunque, la domanda di iscrizione al nido comunale non sarà inserita in graduatoria. Nel caso la domanda sia già inserita in graduatoria e permanga in lista d’attesa, sarà invece considerata rinunciataria.

Obbligo vaccinale

L’assolvimento dell’obbligo vaccinale costituisce requisito di accesso ai nidi d’infanzia, secondo quanto previsto dalla legge 119/2017. Il Comune di Bologna compirà verifiche relative all’adempimento vaccinale anche attraverso lo scambio di informazioni con le Aziende sanitarie. Al momento dell’iscrizione non dovrà essere presentata alcuna documentazione ma questa verrà richiesta nel caso in cui L’Ausl comuinchi irregolarità nella situazione vaccinale. L’amministrazione sottolinea che
“in ottemperanza alla normativa vigente, il mancato adempimento dell’obbligo vaccinale o la mancata presentazione della documentazione idonea ai sensi di legge, nel caso in cui questa venisse richiesta per mancanza di informazioni presenti nell’anagrafe vaccinale, comporterà la decadenza dell’iscrizione”.

Informazioni utili sul tema delle vaccinazioni obbligatorie sono disponibili sulla pagina dedicata del sito dell’ Ausl Bologna.

Isee

Uno dei criteri di ordinamento delle domande per la formulazione delle graduatorie di accesso al servizio, è l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) della famiglia. I Centri di Assistenza Fiscale (Caf) sono attivi per il rilascio dell’Isee. I genitori devono specificare che la richiesta è finalizzata all’iscrizione ai nidi d’infanzia. L’ indicatore Isee è necessario anche per richiedere il contributo per frequentare un nido d’infanzia convenzionato.

Seguitemi e condividete se vi va
Potresti leggere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *