Sta “arrivando” la Bologna Children’s Book Fair

A Bologna gli eventi culturali non mancano. In alcuni giorni c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Eppure c’è un appuntamento che ogni anno aspetto trepidante, un po’ come i bambini la befana. Si tratta della Bologna Children’s Book Fair o come mi ostino nostalgicamente a chiamarla Fiera del libro per ragazzi. Gironzolare per padiglioni della fiera, sfogliare le novità, fermarmi ad una conferenza o all’incontro con un autore, ammirare i piccoli e grandi capolavori che popolano gli spazi dedicati agli illustratori sono gesti che per me, ormai, fanno parte di una sorta di rituale che si ripete ad ogni inizio aprile. E per questo anche quest’anno, farò di tutto, per partecipare alla manifestazione, giunta all’edizione numero 56, in programma dal 1 al 4 aprile. Da qualche anno a questa parte, la Bologna Children’s Book Fair esce dai padiglioni della fiera per “infiltrarsi” in tanti luoghi della città con Boom! Crescere nei libri, il programma promosso dal Comune in collaborzione con Bologna Fiere. Nel consultare il programma ho stilato una lunga lista di appuntamenti che non vorrei perdere. La trovate qui sotto in ordine sparso, ma non troppo, sotto forma di parole chiave.

Casa Carducci

Quest’anno, la conferenza stampa di presentazione della Bologna Children’s Book Fair si è svolta a Casa Carducci, lo storico palazzo in cui il poeta, primo Nobel italiano per la letteratura, dimorò dal 1890 fino alla morte. La scelta, va da sè, non è stata casuale: Casa Carducci, infatti, si trasformerà in uno spazio in cui i più piccoli potranno giocare con le parole. E a far loro compagnia ci sarà anche Bruno Tognolini che il 31 marzo dialogherà di poesia e infanzia con Giusi Quarenghi. Si tratta – come ha spiegato l’assessore alla cultura Matteo Lepore – di una sperimentazione per un nuovo uso di questi spazi .

Toddler Books

I Toddler Books altro non sono che quelli che noi comuni mortali chiamiamo libri cartonati, ovvero quei libri, spesso illustrati in modo incantevole, che i nostri marmocchi hanno sfogliato e mordicchiato nella loro primissima infanzia. In Sala Borsa sarà allestita la mostra Toddler. First Books in cui sarà indagato con un duplice allestimento, il panorama dei libri pensati per i picolissimi. Qui troverà spazio anche un omaggio ad Attilio Cassinelli. Curata dalla Cooperativa Culturale Giannino Stoppani, la mostra si espanderà anche ad altri luoghi della città. Laboratori e incontri proseguiranno per tutto il mese di aprile in collaborazione con IES.

I libri, ideati per i più piccoli, saranno anche al centro di un convegno internazionale in programma il 2 aprile.

Richard Scarry

Nel 2019 si festeggiano i cent’anni della nascita di Richard Scarry, i cui disegni hanno accompagnato molte infanzie. In occasione di questo centenario, Sandrino e gli altri invaderanno gli spazi espositivi della Biblioteca dell’Archiginnasio. E così avremmo modo di vedere i disegni che hanno popolato la nostra infanzia in uno dei luoghi che ha ospitato molti di noi durante la stesura della tesi di laurea. L’universo ideato da Scarry sarà ripercorso attraverso tavole originali, prime edizioni e cimeli.

Adelchi Galloni

L’associazione culturale Hamelin dedica una mostra, allestita nella propria sede, ad Adelchi Galloni, considerato uno dei pilastri dell’illustrazione italiana. Galloni ama definirsi un “curioso al centouno per cento” e Il Cacciatore di immagini condensa i suoi cinquant’anni di lavoro e sperimentazione, rimasti ingiustamente in ombra.

Premio Strega Ragazze e Ragazzi

Nel corso della Bologna Children’s Book Fair sarà assegnato il Premio Strega Ragazzi e Ragazze, giunto alla sua quarta edizione. Il premio, nato con lo scopo di promuovere l’alto valore formativo e culturale della lettura, coinvolge circa mille giurati tra i 6 e i 15 anni, provenienti da 105 scuole e biblioteche. A loro è spettato il compito di leggere i dieci libri finalisti selezionati dal Comitato Scientifico tra i 66 proposti dagli editori. Il premio è suddiviso in due categorie +6 e +11.

Svizzera

La Svizzera è il Paese Opsite d’Onore quest’anno. Al paese elvetico sarà dedicata la mostra l’ABC della Svizzera e un ricco programma di appuntamenti. La mostrà racconterà la Svizzera attraverso le 26 lettere dell’alfabeto, 26 come i cantoni del paese che molti di noi continuano ad associare alle montagne di Heidy.

Bologna- Berna a testa in su

Bologna e Berna sono le protagoniste di due guide illustrate a misura di bambino, realizzate da Johanna Schaible e Irene Penazzi, giovani promesse dell’illustrazione. Le due guide, sono state realizzate dalle due artiste, dopo essere state per una settimana l’una nella città dell’altra. Lo scopo è quello di favorire la riscoperta della città da parte dei suoi abitanti, specie i più piccoli. Destinatari delle due pubblicazioni, da leggere, osservare, colorare e scrivere sono i bambini.

Premio Carla Poesio

Carla Poesio è stata una figura centrale per la storia dei libri per ragazzi in Italia. Non c’è amante della kermesse bolognese che possa non conoscere il suo nome e il suo contribuoto all’editoria per ragazzi nel nostro paese. Carla Poesio vide nascere la Fiera bolognese e ne è stata una protagonista per oltre mezzo secolo, a partire dal quel ormai remoto 1964. Ed è per questo che il suo nome, da quest’anno, è associato al premio dedicato alla tesi di laurea più innovativa e originale in Letteratura per l’Infanzia.

La cultura afroamericana

Quest’anno alla Bologna Children’s Book Fair sarà dedicato un focus speciale alla letteratura e all’illustrazione afroamericana. Sarà un’occasione per raccontare questo mondo a tutto tondo. L’ottica alla base degli appuntamenti che ruoteranno intorno alla letteratura afroamericana sarà la promozione della diversità nei libri per ragazzi.

Donne e grandi donne

Non più solo principesse e neppure soltanto scienziate e astronaute. Le donne negli ultimi anni hanno conquistato spazi sempre più ampi negli scaffali delle librerie. C’è chi la considera una moda ma probabilmente è più corretto parlare di una nuova area all’interno del vasto mondo dell’editoria per ragazzi. Il tema delle donne e delle grandi donne sarà alcentro di un incontro in programma martedì 2 aprile che vedrà confrontarsi professioniste del settore provenienti da diversi paesi.

Scrivere a mano

Lunedì primo aprile si parlerà di scrittura a mano nei libri per l’infanzia. Nell’era digitale, infatti, la scrittura manuale riveste un ruolo importante nell’universo degli albi illustrati.

Digitale

Il 2 aprile in fiera andrà in scena TheKidsWantMobile, uno dei convegni più importanti al mondo per app developer. Si tratta di un’importante occasione per familiarizzare con i nuovi trend del digitale e confrontarsi con i più importanti creativi e sviluppatori sulla scena mondiale. I Digital Media, inoltre, saranno al centro di tanti altri eventi il cui focus saranno i libri con app di realtà aumentata

Il programma completo della manifestazione può essere consultato sul sito ufficiale della fiera. Una mossa utilissima per arrivare preparati e immergersi nel clima magico che l’accompagna.

Seguitemi e condividete se vi va
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *